Home » News » Dal veleno delle api la cura contro il cancro al seno

Dal veleno delle api la cura contro il cancro al seno

Che le api siano uno dei fulcri della vita sulla terra è ormai noto. Senza di loro e senza l’impollinazione non ci sarebbe vita. Ma ora rivelano un altro grande aspetto: il loro veleno uccide le cellule del cancro al seno. Alcuni medici e scienziati australiani hanno scoperto che la principale componente del veleno, la cosiddetta melittina, può uccidere rapidamente le cellule tumorali più aggressive. E se viene combinata con farmaci di chemioterapia diventa ancor più efficiente nel combattere il cancro.
Lo studio ha dunque dimostrato che una concentrazione del veleno ha ucciso il 100% dei tumori al seno più aggressivi e delle cellule cancerose, nel tempo record – pensate – di 60 minuti. Senza effetti collaterali (se non minimi) sulle cellule normali. Il problema è come estrarlo dalle api senza ucciderle (già ce ne sono poche). Ma la soluzione c’è. Nella procedura sperimentale le api sono state addormentate con anidride carbonica e refrigerate prima di estrarre il veleno. I ricercatori hanno poi riprodotto la melittina sinteticamente e hanno verificato che rispecchiasse la maggioranza degli effetti antitumorali del veleno delle api. Ma non è tutto: entro entro 20 minuti dalla somministrazione la melittina ha iniziato ad interferire con i percorsi principali che segnalano il cancro e che sono fondamentali per la crescita e la replicazione delle cellule cancerose, bloccandone di fatto la diffusione.

Comments are closed.