Home » News » Così vinceremo la malaria

Così vinceremo la malaria

Sapete chi è il killer più spietato del mondo? Il leone? Sabgliato. Lo squalo? Assolutamente no. E’ la zanzara, perché diffonde la malaria e uccide più esseri umani di chiunque altro. Ma nuove frontiere si stanno aprendo nella lotta alle zanzare. Una reazione a catena genetica è riuscita per la prima volta al mondo ad annientare intere popolazioni delle zanzare anofele che trasmettono la malaria. L’esperimento, pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology, è stato condotto in Gran Bretagna dall’italiano Andrea Crisanti, dell’Imperial College di Londra.

Nei test, condotti in gabbie all’interno del laboratorio, una popolazione di zanzare della specie Anopheles gambiae è stata azzerata nell’arco di 7-11 generazioni: dopo avere modificato un gene in modo da bloccare la capacità riproduttiva delle femmine, i ricercatori hanno utilizzato la tecnica chiamata ‘gene drive’ per diffonderlo nell’intera popolazione: i maschi hanno trasmesso il gene modificato, che si è attivato nelle femmine, responsabili della trasmissione della malaria, rendendole sterili. In pratica gli insetti sono stati sterlilizzati e si sono estinti. Un approccio che potrebbe anche contenere la feroce diffusione di zanzare tigri (nella foto) che infestano ampie aree dell’Italia.

Comments are closed.