Home » Medicina e scienza » Tumore al polmone, diagnosi precoce salva la vita

Tumore al polmone, diagnosi precoce salva la vita

Il tumore al polmone è la malattia che uccide di più (oltre 35mila morti in Italia all’anno). Solo la diagnosi precoce può salvarci la vita (1 malato su 5, secondo l’AIRC) perché permette di avviare subito le terapie. Tale diagnosi va fatta con TAC spirale multistrato a basso dosaggio di radiazioni, cioè la TAC di ultima generazione che è in grado di individuare anche le più piccole lesioni o anomalie al polmone. L’esame costa parecchio e questo tipo di macchina è disponibile solo in pochi centri in Italia. La Fondazione Iseni ha deciso di finanziare una campagna (screening) per consentire a tutti coloro che appartengono a categorie a rischio (fumatori ed ex) di sottoporsi all’esame, altrimenti oneroso: pertanto, per chi sottoscrive il programma sanitario Carta Medis (costo 70 euro, la Carta prevede convenzioni con diversi centri medici in Italia) la TAC sarà completamente gratuita e la Fondazione si accollerà i costi dell’esame. Lo screening si svolgerà dal 26 al 30 settembre agli Istituti di Ricovero e Cura di Lonate Pozzolo (Malpensa, Varese) e va prenotato al più presto alla segreteria degli Istituti (telefono 0331 660185), in quanto i posti per l’esame vanno ad esaurimento. L’obiettivo è proteggere vite umane e se la diagnosi precoce salva 1 malato su 5, uno screening di questo tipo a livello nazionale può salvare 7mila persone all’anno.

Comments are closed.